Dolce sentire, siamo umani!

Inno all’ Amore…

Per il laboratorio di sabato scorso, non avevo dormito bene la notte. Avevo il timore di non essere adeguata, all’ altezza. Riuscirò ad accogliere? A gestire la cassa, far compilare i moduli? Prendere i cappotti e metterli in ordine?

La paura del giudizio altrui, so bene che è il mio. Oramai me lo porterò dietro… Accettare l’handicap di non potere vedere bene e tutto, lo sto lavorando. Purtroppo, l’eco dei bambini a scuola da piccola, risuona ogni tanto: sei lenta, non sai fare, perché guardi così…. Allora penso se sbaglio qualcosa è colpa mia. Se fallisce il laboratorio sicuramente è per colpa mia.

Far parte di una squadra è difficile per me, perché credo che se qualcosa non va, è per colpa mia.

Sono una persona che nonostante abbia queste paure che chiamo onnipotenti, si mette in gioco, non mollando, anzi forse sfidandosi. Perché in squadra io ci voglio stare. Voglio farne parte. Solo accettando i miei limiti, che poi supero, sono utile ed efficace. E questo per me, è successo sabato scorso. Ho proprio sentito fisicamente di essere tornata a me stessa. Soprattutto guardando la bimba che si tuffava nel colore con i piedi. È stato un benessere osservarla. Io dipingo con le mani ed è un bel sentire. Sporcarsi è liberatorio.

Ho sentito le poche regole non essere regole. Ho partecipato a modo mio. Mi sono lasciata prendere dall’ iniziativa di aiutare gli aiutanti G e D, spontaneamente. Insomma, mi sono sentita libera dal mio dovere, dal mio giudice interiore.

Ritengo che sia migliorato il mio rapporto con te F, per essere riuscita a dire e ad essere. Le mie emozioni sono forti e oggi credo di essere riuscita a provvedere anche alla mia ri-alfabetizzazione, accogliendole.

Ci siamo divertiti spontaneamente. Con rispetto reciproco, genuinità e semplicità. Le paure condivise hanno fatto mezzo gaudio per tutti. 😉 Una bella squadra.

Grazie! ❤

Ho condiviso con voi, il mio sentire, le mie risonanze, i miei timori. Perché è questa la congruenza e l’ autenticità. L’ accettazione di chi siamo. Di come siamo. La volontà di evolvere, di trovare una via, è resilienza. Ed io lo sono. Trovare armonia ed opportunità nei cosiddetti pericoli porta a grandi scoperte: una tra queste, la consapevolezza di come funzioniamo. Probabilmente il mio scrivere in questo blog di me, delle mie esperienze, potrà interessare pochi. Va bene così, io sento il bisogno di farlo. Fa bene a me e a chi vorrà condividere. Il bisogno di scrivere e condividere, mi fa star bene. Mi aiuta a canalizzare. C’ è chi dipinge, io scrivo. Ognuno il suo modo.

Mi dicono: tu arrivi alle persone. Arrivo perché sono. Arrivo perché le mie frequenze si sintonizzano con chi vuole ascoltarle.

Ho imparato ad ascoltarmi per poter ascoltare e questo è il risultato: Tanta roba! 😉

Vi abbraccio! ❤

 

2 pensieri su “Dolce sentire, siamo umani!

Hey! Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.