Webinar – Le fiabe continuano – Contaminazioni

Mariarosa Ventura sabato scorso, mi ha invitato ad un incontro con altre persone, anche loro scrivono fiabe. Siamo a livelli diversi, ma tutti scriviamo. Alcuni si conoscevano già. Da parte mia mi sono sentita accolta. E’ un’ emozione ascoltare e sentire, le esperienze degli altri e le loro fiabe, Fiabe create lì per lì a seconda degli input di Mariarosa.

Così ci siamo come dire, contaminati… Un bel contagio questo, davvero.

Domande poste a noi da Mariarosa:

  1. A che punto sono con le fiabe?
  2. Dove voglio arrivare?
  3. Cosa mi aspetto dalle fiabe?
  4. Quali sono le difficoltà che incontro nella scrittura?

Le risposte le custodisco con me…

Mariarosa aggiunge…

Avere un obiettivo anche piccolo è buono.

Il piacere di scrivere nella libertà. La paura è un limite. La paura inconscia. Paura di lasciarsi andare. Sono bisogni inconsci. All’ inizio chi scrive vuole buttare fuori.

Leggere è importante per chi scrive. Lo stile di ognuno si vede. Stile=esperienza personale. Valori, situazioni personali. Lo stile cambia, la tecnica di base resta. Leggere vari stili ci fa capire, cosa ci appartiene cosa no. Cosa ci piace, cosa no.

Ascolto di sé: parliamo con le nostre parti interiori. Ci indirizza.

Tenere un diario creativo. Il diario è libero, non per creare ma per far uscire una parola, una frase, un’ emozione. Ci aiuta a vedere come cambiamo. Ci aiuta a conoscerci. Ci aiuta a metterci in contatto con noi stessi. I nostri personaggi ci svegliano la notte perché vogliono vivere. Scrivere è avere un obiettivo e disciplina. Altrimenti se è per la Crescita crearsi uno spazio.

La fatica nello scrivere una fiaba è indice di come sono stata, di come mi sono sentita. Dove sono tra regola e creatività? Come mi sento dopo questo esercizio?

Abbiamo fatto molte esperienze e ce le siamo condivise…. Ho adorato!!!

Cosa mi sono portata via…

Condivido con tutti voi il pensiero scritto a Maria dopo l’ incontro di oggi. Grazie ancora a tutti! Gruppo! Mi sono divertita e sempre più, noto come tante mie piccole fiabe grazie agli esercizi rispecchino perfettamente e profondamente come sto nel momento. Mi piace consapevolizzare sulle mie paure e anche sulle mie risorse, sulle mie potenzialità. L’ esercizio sull’ inversione dei concetti (Binomio perfetto di Rodari) Regola e Creatività, mi ha svelato un senso: ho bisogno di spazio per centrarmi e poi riesco divertendomi a rispettare poche e piccole regole, creando. Insomma come dicevo in queste esperienze di scrittura riesco a coglierne i messaggi e probabilmente le risposte. Come a dire che abbiamo tutto in noi solo che a volte abbiamo bisogno del supporto di un altro o di altri, per vederlo. Siamo Eroi in Viaggio. Ognuno il suo! Grazie!😍#Eroi#Viaggio#Scrittura#Fiabe#Osare

“LA CHIAMATA All’inizio, il futuro Eroe conduce una vita ordinaria, comune… improvvisamente, riceve la chiamata per entrare in uno strano mondo, che non conosce né comprende, ma che in qualche modo lo attira.La chiamata può essere una minaccia alla propria Comunità, oppure un puro caso fortuito. Altre volte, è un presagio, magari rappresentato da una figura misteriosa, l’araldo…”

Hey! Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.