Ed io intanto scrivo…

Comincio con il dire che da questo blog sono stata assente per tanti mesi.

Il covid-19 ha interrotto un po’ il flusso della mia vita quotidiana, dal 10 marzo. Ho lavorato da casa. Sono stata molto a casa… E ho scelto di scrivere su diari cartacei. Lo Smart Working, mi aveva fatto venir voglia di distaccarmi dal PC. Essendo ipovedente, ho imparato a tutelarmi.

Oggi invece riprendo. Il Blog mi mancava. L’ avevo tralasciato troppo per i miei gusti. E perciò eccomi di nuovo, chissà cosa ne uscirà!

MI trovo in un momento vuoto. Probabilmente, sospeso e fertile. Mi trovo in un momento malinconico, dove l’ attesa si fa forte. Tornerò a lavorare, a lavorare come prima, o forse si sta per manifestare qualcosa di più grande per me? Tante domande che mi proiettano nel futuro. Così ora mi chiedo, mentre scrivo, come sto in questo momento?

Beh quando scrivo sono serena. Ho tanto bisogno di dire, di scrivere che solo così riesco ad ascoltarmi. Ho bisogno di parlare, di raccontare, di dire… L’ arte dell’ ascolto è comunque pronto. Poiché scrivendo io mi ascolto, riesco a stare dietro al flusso delle mie parole. Forse sto addirittura accanto a loro. Come dire ci accompagniamo. 😉 Non ho una struttura precisa mentre scrivo… seguo il flusso della mia coscienza e del mio sentire.

Ringrazio le mie risorse. Dove attingo anche se proprio serena non sono. Vado giù e riemergo sempre, la resilienza mi tira su e mi ridà una nuova forma. Ringrazio il fatto che mi piace creare nuovi progetti, mi piace aggiornarmi. Ho scelto di evadere, partecipando ad un corso sulle fiabe. Mi sono sempre piaciute, le fiabe, perché non scriverne una? Almeno imparare… Ho scelto di approfondire l’ arte dei colori, il capire da dove noi counselor attingiamo per far fare un’ esperienza artistica ad un eventuale cliente. Ho scelto di approfondire e ripassare delle pillole poetiche, su tecniche di poesia visiva e ritagliata… Mi piace tenermi in forma, per ri-crearne chissà, una nuova, ancora e ancora.

Non ci si bagna mai nello stesso fiume, diceva un saggio. Io mi sento dentro alla mia spirale. Vado avanti, cerco, torno indietro, ma sempre ad un punto diverso. L’ importante è proseguire. Fermarsi, respirare, ritirarsi per poi ripartire. La vita è flusso, è una danza, è movimento.

E allora io scrivo, scrivo le pagine della mia vita che scivolano tra le mie dita. Il tempo si è fermato nel mio cuore. Il mio tempo sta cercando nuovi orizzonti da esplorare e sono certa che presto li vedrò. Io intanto scrivo, mi preparo. 😉

Sarah ❤

Scrivere è arte

2 pensieri su “Ed io intanto scrivo…

Hey! Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.