il Conflitto – Limite e opporrtunità?

Questo il titolo del workshop di gruppo a cui ho partecipato questa mattina, presso l’ Associazione Empathy Counseling di Roma.

Un luogo caloroso, confortevole ed accogliente. Un luogo protetto dove esprimersi liberamente. Ogni volta che ho l’ occasione di andarci, è opportunità di crescita e di consapevolezza in più. Facilitatrici attente e discrete. Abili all’ ascolto ed empatiche.

Il tema di oggi è stato il conflitto. Un tema molto caldo. Un tema che porto con me da molto tempo, penso comunque la maggior parte lo faccia… E che oggi ho voluto sperimentare attraverso attivazioni di gruppo.

Il conflitto è un bisogno inespresso e represso. Il conflitto è avere difficoltà a dire ad esprimersi. Il conflitto è stare zitti davanti ad una provocazione. Il conflitto è dire all’ altro un punto diverso dal suo. Il conflitto è tanta rabbia. Un’ emozione forte e soffocante che senti sul petto, nella gola. Il conflitto è dover essere educate, portare rispetto. Il conflitto è rimanere fermi distaccati. Il conflitto è non vedere.

Molte le emozioni e le sensazioni condivise con il gruppo. Molte le risonanze riscontrate.

C’ è chi ha fatto parlare un componente della sua famiglia e se stessa facendo interpretare la scena a 2 partecipanti. Così da poter esprimersi liberamente e tirar fuori il peggio di sé…. Che poi cosa vuol dire peggio… E’ stato liberatorio incazzarsi…

C’ è chi ha fatto dialogare parti di sé: la pazienza ed il subire. Queste ultime neanche la guardavano alla partecipante. Forse perché neanche lei le vedeva davvero. Cosa provoca non essere visti? Cosa accade durante l’attesa di una risposta… Cosa provoca ritrovare il contatto in un abbraccio accogliente?

Il conflitto è negare il sentire corporeo di un bisogno frustrato ed inascoltato. Saperlo esprimere, significa ritornare a sé, in armonia. Significa unire le parti ed accogliere. Significa essere empatici con se stessi. Significa ritrovare la respirazione e lasciar andare l’ apnea.

Per me il conflitto è un’ opportunità di crescita, oggi. Una modalità per risolvere un’ eventuale difficoltà latente ed andare oltre. dicendo, esprimendo, comunicando.

Invece di separare o frammentare possiamo pensare di unire in totale accoglienza ed armonia, con noi stessi e poi con gli atri, responsabilmente.

Il conflitto è un’ opportunità. Probabilmente un limite da superare a piccoli passi.

Grazie davvero!

Sarah ❤

 

 

2 pensieri su “il Conflitto – Limite e opporrtunità?

Hey! Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.