“Poche ombre nella vita”

E chi non ne ha di ombre nella vita..?  Tutti ne abbiamo anche tu che stai leggendo. Non è vero, non è così?

Pianista o meno, le ombre sono parti integranti della nostra vita. Le ombre senza le luci non ci sarebbero. Luci del successo. Ombre del riflesso di una sorta di malinconia che, ti sorprende nei momenti più neri. Le ombre soo nere e magari le luci sono “uno scudo bianco in campo azzurro…” Chissà..

Uno scudo bianco in campo azzurro,

È la sua fotografia,

Chiunque lo conosca bene

Può chiamarlo senza offesa

Uomo di poca malinconia.

Piangere, chi non ha versato lacrime in momenti tormentati o in istanti gioiosi..? Tutti lo abbiamo fatto, anche tu che con il mouse stai scorrendo la pagina incuriosito da quanto sto scrivendo. Sì piange, si ride delle poche ma sempre presenti ombre nella vita. La musica colmerà tutto, la musica placherà il tutto.

È un pianista di piano bar,

Vende a tutti quel che fa

Non sperare di farlo piangere,

Perché piangere non sa.

Nella punta delle dita poco jazz,

Poche ombre nella vita.  

Disturbare e deludere… e chi non ha avuto paura che accadesse.. Temere di infastidire, di essere invadente…. Anche tu che se stai leggendo vuol dire che ti piace De Gregori e questa canzone. Non sono io che sono venuta a disturbarti. Spero comunque di non aver deluso le tue aspettative…

Solo un pianista di piano bar

E suonerà finché lo vuoi sentire

Non ti deluderà,

Solo un pianista di piano bar

E canterà finché lo vuoi sentire

Non ti disturberà.

Amicizia e risate in bella compagnia e chi non le vuole queste cose… Anche tu che credi che quanto sto dicendo sia frutto di momenti di solitudine. Ma chi non pensa in momenti di assenze e di vuoti da colmare? Tutti, tutti sì. Uno ad uno… Ridiamoci comunque su, che fa tanto bene e stempera la malinconia di un momento…

Questo strano tipo di bambina,

Vuole la compagnia,

La risata forte e l’amicizia a cena,

Ama se stesso senza allegria.

Io non sono una pianista di pianobar, ma conosco le ombre della vita che intervengono in momenti di malinconia, quando ho il timore di deludere e di disturbare. Il tutto svanisce quando in compagnia riesco a lasciarmi andare alla risata allegra con amici ed una cena.

La vita è come un pianoforte, scivolano le dita sulla tastiera. Scivolano in punta di dita come quando io cerco di entrare sulle punte, nella tua vita, per accordarci in un progetto di vita, con poche ombre.

Hey! Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...