Sveglia! La creatività si riunisce!

creativita-passi-1024x702Quando passi gran parte dei tuoi giorni ad aiutare gli altri, ad ascoltare gli altri, a supportare gli altri (questo da sempre), poi viene il momento in cui dici stop. Dici, ora basta, ho bisogno di ascoltare me.

In questo mondo, oggi, è dato tutto per scontato. I ruoli che incarniamo, sono scontati. Non si saluta più, non si ascolta più, non si motiva più. Si ha fretta. Si corre. Si passa oltre.

Così io mi sono fermata e ho cominciato a contattare chi mi fa stare bene. Chi mi nutre e chi mi aiuta a trovare nuovamente la mia energia. Non voglio spegnermi proprio ora che so cosa voglio e dove lo voglio. Le persone che mi sono accanto sanno cosa mi serve anche senza parlare. Ed io per questo le ringrazio. Non mi hanno mai data per scontata.

Da qui nasce Caffè Mandala, la mia pagina Facebook. Perché ho bisogno di tutte le energie creative fuse insieme (Arte, Scrittura, Poesia, Musica, Teatro, Marketing, Fisica Quantistica, Counseling, Filosofia, Antropologia, Blogging, Yoga, Danza, Biodanza….).

La creatività condivisa, è la miglior energia che possa muovere il mondo! ❤

Io vi aspetto non mancate. Un caffè?

Un luogo accogliente per tutti coloro che desiderano esprimersi in totale libertà. Un luogo dove la creatività entra con delicatezza, in punta di piedi.

Svegliatevi poeti
Spegnete la tivvù
Vi hanno abbastanza offesi
Nessuno qui vi crede più
Se tutta quella splendida sincerità,
Sfuma…
E se poi l’ironia con la volgarità,
Non fa rima
Voi non tacete, non vi rassegnate
Non v’inchinate, mai non vi vendete
Se resterete vivi, solo non sarò: Io no!
Il tempo si è concesso
All’ultimo fast food
In nome del progresso
Coca-cola, un dio sei tu…

Eccovi qui
Anche voi in orario
Eccovi qui
Mezze verità
Eccovi qui
Scoloriti e stanchi
Assenti più che mai
Voi prìncipi, voi eroi, voi santi!
Sei già…
Vita pianificata
Omologata e sterile perciò
Trasgenica mania
Clonare una poesia
Per non doverla scrivere mai più!

E tu Respiri a stento
Quel sentimento lo hai respinto ormai
Per essere il bancario che ora sei
Perché poi cancellasti quel tramonto
La voglia di un bicchiere in compagnia
Perché sei sempre il solito scontento:
Perché!

Io giurerei che c’eri
Forse mi sbaglierò
L’odore dei poeti non credo che lo scorderò
Eccoti qui
Scalzo e spettinato
Modi da re
Grande umanità
Eccoti qui
Che schiaffeggi il mondo
Perché sei ancora tu
Soltanto e solo tu:
il verbo!

Sei già
Perfezione assoluta
Perché poni l’accento dove vuoi
Nell’universo sei
Spettatore attento tu
Perché il pensiero non si perda più…

Così
Quando incontri i poeti
Confidagli le pene e i mali tuoi
Tu puoi affidargli l’anima lo sai
Per tramandare ai figli dei tuoi figli
L’essenza della tua esistenza e poi
Perché un altro poeta si risvegli:
E ti svegli.

Dall’album “La curva dell’angelo” 2001

Hey! Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...