Esperienze di vita

Percorso onda
Percorso onda

Un fatto importante sta accadendo nella mia vita arrivata a questo punto della stessa. Sto cambiando nuovamente. Sto cambiando nuovamente dall’ interno. Che dovesse accadere ne avevo un’ idea ma, proprio a questo punto della mia vita no, non me l’ aspettavo.

Qualcosa dentro me quindi, si è mosso. Voglia di riscatto, voglia di smettere di essere ciò che ero, o forse no, magari mettere ciò che ero un po’ da parte. Come quando riponi da parte cose che in quel preciso istante non ti servono.

Il cambiamento, per chi ci crede come me, è un percorso molto lento e necessita di molta pazienza. Ma chi come me non si arrende mai, e ottiene quello che vuole nella maggior parte delle volte, sa che bisogna proseguire nel percorso a ostacoli, non demordendo mai.

Ci si lamenta spesso di come potrebbero andare le cose, ma non ci si mette quasi mai in gioco, in discussione per farle veramente cambiare.

E’ facile dire:

  • Non ho tempo

  • Ci vuole troppo tempo

  • Il computer non funziona,

  • Il programma del pc è troppo complicato

  • Non so a chi chiedere

  • Sono fatto così

La responsabilità delle proprie scelte, delle proprie azioni è fondamentale. Incolpare qualcun altro delle proprie mancanze, non serve a nulla. Quello che serve è cercare da solo o con qualcuno una soluzione, un’alternativa. Spesso però manca la volontà di fare questo passo. E’ più facile lamentarsi, che essere assertivi.

E poi via, si proiettano le frustrazzioni personali sull’ interlocutore che sta di fronte, che sta ascoltando. Ci si permette di mancare di rispetto, di parlare sgarbatamente.

Ma non v’ è chi non sappia, che l’ altro a cui ci rivolgiamo, ci fa da specchio e tutto ciò che diciamo di lui o a lui in realtà lo stiamo dicendo di noi stessi o a noi stessi. La comunicazione non è solo parlare, non è solo aprire bocca e dare fiato. Comunicare è un insieme di sfumature e di atteggiamenti. Dal non verbale, al paraverbale, passando per il verbale. Non per niente abbiamo due orecchie! Come a dire non dimentichiamoci di ascoltare e soprattutto di capire!

Credo vivamente e fortemente che sia ncessario prendere la vita a quattro mani. Darle una scossa e fare un esame di coscienza.

Da parte mia, io vivo quanto sto scrivendo qui. Perché? Perché è frutto di una esperienza di vita che mi ha portato fino alla mia età attuale e mi ha portato a capire.

Ho sbagliato tante volte. Ho frainteso troppe volte. Ho incolpato molte volte. Ma alla fine ho compreso che non serviva a nulla. Facevo del male solo a me stessa. Per cui in seguito ho deciso che era giunta l’ ora di rimettemi in discussione. E così oggi posso scrivere questo post. E credo che tutto ciò mi abbia portato ad avere una visione adulta delle mie esperienze di vita. (Fare riferimento al concetto di analisi transazionale: GAB, Genitore, Adulto, Bambino).

Transactional analysis
Transactional analysis

Non credo di parlare a vanvera. E pochi mi comprendono veramente. Ma se quei pochi lo hanno fatto con l’ ausilio dell’ empatia, è perché si sono fidati, mi hanno ascoltata e mi hanno compresa. Hanno creato rapport, hanno instaurato un legame, una relazione. Molti hanno anche dissentito, ma non ha molta importanza. Quello che conta veramente è che lo scambio di opinioni sia stato funzionale per i percorsi di vita di tutti. Non si puo’ andare d’ accordo sempre. Ma questo non significa che qualcuno abbia più ragione di un altro. La vita è come il marketing, è necessario uno scambio per andare avanti, insieme, in maniera costruttiva e senza creare dialoghi fallimentari.

Per la serie siamo tutti utili e nessuno è indispensabile, ma a ognuno il compito e il dovere di svolgere le cose sempre più responsabilmente.

Come dire: detesto gli alibi, detesto gli indifferenti e i vigliacchi.

Alcuni piagnucolano pietosamente, altri bestemmiano oscenamente, ma nessuno o pochi si domandano: se avessi fatto anch’io il mio dovere, se avessi cercato di far valere la mia volontà, sarebbe successo ciò che è successo?

Antonio Gramsci

Hey! Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.