Se potessi avere dieci anni in meno…

SmemorinaOggi non mi sento bene. Questa stagione appena iniziata, l’ autunno, me ne sta facendo vedere di tutti i colori. Come le foglie degli alberi in questo periodo: verdi, marroni, gialle….

Non mi sento bene dicevo. La testa mi gira, il collo mi fa male, ho dolori dappertutto… Eh l’ età avanza, avanza per tutti, avanza anche per me. 😉

Mi sono addormentata per un bel po’ di tempo, credo circa 3 ore. E ho dormito veramete molto profondamente. Ho fatto un sogno strano, anzi molto strano. Era proprio a proposito dell’ età. Questo numero che si sta facendo sempre più ciccione… Eheheheh.

Una signora dall’ aria simpatica, grassottella, con un sorriso caloroso, stava venendo verso di me. Aveva un vestito blu, blu elettrico. Mi venne incontro insomma. Sembrava volesse parlare proprio con me.

Ciao signorina, come va, come stai? Da quanto tempo non parliamo io e te! Che mi racconti?

Lei mi aveva già incontrata? Pensai io. E quando? Non me la ricordo! A guardarla bene potevo averla vista in quel famoso film animato della Disney: Cenerentola! Ecco, a chi somigliava! Alla fata madrina, la fata smemorina!!! Wow che onore!!! E magari adesso con un bibidibobidibu, mi appare un vestitino da sogno! Naaaah mi fa andare a Parigi…. Nooo, mi fa diventare la scrittrice per bambini più brava che c’ è… 😉

Noi ci siamo già viste signorina. Spesso appaio nei tuoi sogni. E ti faccio ragionare come si deve! Sì sì, la magia non sta tanto nella mia bacchetta magica, ma nelle possibilità, nelle opportunità che ognuno si crei e si realizzi con tenacia. Oggi sono qui per farti riflettere. Su, forza, spara! Cosa ti turba?

Scoppio in una fragorosa risata, anche lei ride con me. Che carina, ogni volta che mi incasino la testa, arriva lei a fare pulizia! Che belloooo!

Torno seria e comincio a narrarle la mia preoccupazione. Ho un desiderio profondo che tanto desiderio non è. E’ qualcosa che non potrà accadere. Dovevo pensarci prima!

Sai Smemorina, io …. vorrei…. Cioè… Se potessi avere 10 anni in meno….

Lei mi guarda, come una nonna che guarda amorevolmente una nipote.

Mmh e dimmi, cosa pensi che faresti con 10 anni in meno? Cosa cambieresti? Cosa faresti o non faresti? Credi che saresti migliore?

Ah, quante domande… Come suo solito! Era brava a fare domande lei. Ma io non ero brava a rispondere… No!

Le domande procurano fastidio, quando non vuoi che ti siano poste, quando temi le risposte, quando a porle non sei tu ma, altri.

Se potessi avere 10 anni in meno, andrei via, cambierei Paese.. Cambierei Paese dopo essermi laureata in qualcosa che amo veramente e non perché non so far altro. E non avrei perso tempo a crogiolarmi, a non fare nulla, a divertirmi e basta. Ho sempre viaggiato, sin dalla mia infanzia. Avrei continuato. Avrei cercato dei lavori più seri e meno frustranti. Mi sarei dedicata all’ amore quello vero, che si coltiva ogni giorno. Avrei cercato di essere più matura, più adulta. Avrei….

E tu pensi che avendo 10 anni in meno avresti fatto tutte queste cose? Lo pensi veramente? Pensi che se io con un tic della bacchetta magica ti facessi tornare al 2004, tu saresti in grado di cambiarti…?

Credo che con la consapevolezza di oggio io….

Fermati, ecco lo hai detto tu.. Con la consapevolezza di oggi…. Tornare indietro non serve a nulla. Con i se e con i ma è facile costruire castelli, trovare Principi Azzurri. Lascialo dire a me tesoro…. Ne so qualcosa… Ne ho piene le zucche di queste storie… 😉 Tutti i rimpianti, tutti i rimorsi, tutte  le nostalgie, sono stati la base di ciò che sei oggi. La tua consapevolezza senza gli errori del passato non avrebbe ragion d’ essere. Hai capito che hai perso del tempo, magari a crogiolarti, magari a divertirti, magari a fare scelte sbagliate o comunque non per te in quel momento. Ma una cosa la hai fatta: hai vissuto! Il Principe Azzurro della vita non esiste, la vita è un’ esperienza che si fa. Si fanno errori, si fanno scelte… L’ importante alla fine è comunque vivere!

Io la ascoltavo. Capivo quello che intendeva. Lo so che l’ età è un numero. Ma so anche che il tempo biologico cambia, scorre, tic tac…. Ed io mi sento come il Bianconiglio… Ho fretta devo andare… è tardi, è tardi…

Mi lesse nel pensiero!

Bianconiglio1

Non è mai tardi se non gli dai importanza! Tu hai ancora molto da fare, devi crescere, devi maturare e la tua età non ha importanza. Quello che conta è quello che sei, quello che vuoi diventare. Sta a te, solo a te, scegliere! Tornare indietro non cambierebbe niente. Perché se oggi sei dove sei è perché hai percorso la strada, che dovevi attraversare. Gli eventi non si possono cambiare, al massimo si possono solo migliorare!

Non so se le sue parole mi fecero bene. Sapevo che aveva ragione. Lo sapevo. Non so cosa accadrà domani. Non so se andando avanti le cose miglioreranno. So solo che alla fine se potessi avere dieci anni in meno, rifarei tutto quello che ho fatto, poiché dopo il grande preambolo, la grande introduzione, i capitoli della mia vita, quella vera, iniziano oggi, e… non c’ è tempo da perdere!

Hey! Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.