Ognuno il suo viaggio, ognuno il suo percorso, ognuno la sua forma-azione!

Per intraprendere un percorso formativo (io sono al terzo anno su tre, ho scelto l’ ArtCounseling), è necessario prima di tutto avere una grande e forte motivazione interiore, unita alla volontà, alla scelta e al bisogno, che muovono la decisione di farlo.

Infatti chi intraprende il cammino formativo è qualcuno che ama mettersi in gioco e in discussione. E’ colui o colei, che davanti alle proprie paure, alle proprie resistenze, cerca il come risolverle e non il perché dovrebbe. Il come, denota un processo di comprensione. Il perché, la causa. Spesso trovare la causa, o la colpa non serve. E’ necessario comprendere che la responsabilità degli eventi è nostra. Io, prima di scegliere di studiare per diventare Artcounselor, ho fatto diversi percorsi di crescita personale. Ho seguito laboratori di crescita, di gruppo ed individuali. Sono stata cliente di coach, formatori e counselor. Ho ascoltato e agito feedback costruttivi formali e informali provenienti da colleghi e manager al lavoro. E’ di fondamentale importanza mettersi a nudo, per comprendere che noi siamo esseri in evoluzione. Che la vita prende senso oltre il possibile.

Siamo esseri creativi, possiamo noi da soli risolvere le nostre difficoltà. Semplicemente a volte abbiamo bisogno di qualcuno che ci accompagni, per aiutarci a vedere, quello che nel momento presente, non riusciamo a vedere e per questo soffochiamo le nostre emozioni, il nostro sentire.

Solo dopo tanta gavetta è possibile crescere e andare avanti. Insomma diventare sempre più consapevoli. Nel mio caso di formazione, un buon ArtCounselor è colui che ha attraversato la sofferenza, è un guerriero ferito. E’ colui che ha fatto della sua ferita, una feritoia. Ed è solo dopo aver superato tutto ciò che con arte e amore, potrà accompagnare chi sceglierà di consultarlo.

La formazione dura tre anni, tuttavia io sono in cammino da molti e molti anni. Non so bene cosa mi prospetta il futuro. Io sto lavorando per rendermelo sereno. Chi non capisce pazienza. Mi faranno il processo alle intenzioni? Io rimarrò sul processo come evoluzione. 😉 . Aspiro alla flessibilità, alla pazienza, al lasciar scorrere.

Ognuno il suo viaggio, ognuno il suo percorso, ognuno la sua forma-azione! ❤

Puoi contare su di me…. 

Hey! Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.