La tua àncora sei tu

Quanto sia difficile esprimersi ed esporsi agli occhi di altri, io lo so.

Quanto sia difficile, tenersi tutto dentro, io lo so.

Quanto sia difficile pensare al rifiuto di alcuni, io lo so.

Tuttavia so anche che è necessario fare un passo alla volta. E’ necessario farlo, sì.

Non puoi pensare di arrivare ad un obiettivo prefissato così, d’ un tratto. No, non è così che funziona!

Funziona, che ti prendi tutte le tue risorse, le osservi una ad una e ci fai qualcosa. Qualcosa di costruttivo Ci lavori. Ci lavori tutto il tempo che serve.

E poi serve, che non ti aggrappi più. Serve che non ti aggrappi più all’ attaccamento. All’ attaccamento delle tue credenze e valori. Serve che non ti aggrappi più ai tuoi pensieri distruttivi. A questi pensieri, che restano in attesa, in standby. in attesa di cosa poi? Dell’ amore? Del riconoscimento? Dell’ approvazione esterna?

Il porto sicuro è dentro te. La base sicura sei tu. La risorsa più grande per portare avanti questo progetto è la tua sensibilità. Un grosso mattone quello! Un mattone che lo senti che sta lì. Ti blocca, ti punge, ti fa venir voglia di urlare… Ma tu sei lì, davanti a lei, a lei che vuole dirti che è lì per te.

La sensibilità è il più grande dono che un Uomo possa avere. Consente di sentire e di vedere. Permette l’ esplorazione di mondi nuovi. E’ un mattone sì, un mattone da depositare per poter costruire una base sicura. Accogliente e calda. Piena di energia. La sensibilità pesa. Pesa finché non le dai il suo giusto spazio.

Un giorno sarai felice di aver attraversato tutto questo. Ti renderai conto che il porto sicura lo hai trovato perché sei stato in grado di attraversare la tempesta. E finalmente potrai buttare l’ àncora, della tua salvezza!

4 pensieri su “La tua àncora sei tu

  1. Il porto sicuro è dentro te. La base sicura sei tu. La risorsa più grande per portare avanti questo progetto è la tua sensibilità. Un grosso mattone quello! Un mattone che lo senti che sta lì. Ti blocca, ti punge, ti fa venir voglia di urlare… Ma tu sei lì, davanti a lei, a lei che vuole dirti che è lì per te.

    Io faccio di tutto per arrabattarmi a vivere, lavori, lavoretti, ma il mio punto d’approdo finale è la poesia. Scrivo poesie sin da quand’ero bambino. Ho avuto parecchi riconoscimenti anche a livello internazionale. Ho ancora molto da imparare e da esprimere. Tutti i miei sforzi sono tesi affinché venga pubblicato il mio quinto libro di poesie e intanto sono a quasi pagina 80 del nuovo libro del 2017. Mi do da fare, prima o poi arriverà non tanto il “successo” ma qualcosa che mi gratifichi finalmente e in “toto”. Mi piace che le mie poesie abbiano un certo successo nel blog e su Facebook, ma questo ora inizia a starmi stretto, voglio con tutto me stesso qualcosa in più. Immodesto? Presuntuoso? Uno che si crede chissà chi? No, uno che vuole amare ed essere amato attraverso la poesia, attraversio i versi. Tutto qui.
    Un abbraccio a te….:)

    Liked by 2 people

Hey! Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...