Mi risintonizzzo sul mio Canale…

et
ETorno a Casa 😉

E le risorse piano piano stanno prendendo il loro posto. So bene che le ho sempre avute. So bene che erano nascoste in me da sempre. So bene che a volte me ne sono dimenticata.

Forse è il caso di dirlo, le ho messe da parte. Viviamo in un mondo in cui la sensibilità e i canali percettivo – sensoriali non sono ben visti. O forse è il mondo occidentale che vorrebbe farne a meno.

Si tende spesso ad intellettualizzare, a razionalizzare. Si tende a seguire le regole, a seguirle rigidamente, senza capirne il senso. Lo vedete che il senso torna? Qualsiasi accezione vogliamo dargli?

I canali della comunicazione sono 3 secondo alcune scuole. Non starò qui a dilungarmi… E sono: il visivo, il cinestesico, e l’ auditivo. Il mondo per cui è bello, perché è vario.

Chi mi conosce ha ben capito che la mia sensibilità è molta e in più il mio canale è la cinestesia. Io sento molto più di quanto si possa credere. Ascolto e sento le energie mie e degli altri. Ascolto il mio corpo e cosa mi comunica. Mi immergo nei processi delle cose da fare, con tutta me stessa. Come dire sono in contatto pieno. So bene che questa modalità non è funzionale, molto spesso. Solo che a modificare il mio essere non si farebbe altro che renderlo sterile e non più autentico.

Il contatto con le cose, con i progetti e con le persone ,dovrebbe avere un ciclo ben definito. Il pre-contatto, il contatto, il contatto pieno e il ritiro. Io invece mi immergo totalmente e poi mi ritiro. Questo è quindi un aspetto di me ancora da migliorare. Magari tagliare, e ritagliare quei frammenti di me che possono essere integrati e trasformati per essere poi utilizzati in maniera efficace. E magari chissà, alcuni, lasciarli andare.

Questo ricorda un po’ il mandala del post di ieri… In fondo noi siamo forme in divenire. Saremmo tenuti a trattarci con sacralità, una sacralità a 360 gradi. Con tutti i nostri, segni, i nostri significati, i nostri simboli.

La ruota gira per tutti. Anche per me che ho imparato a capire che quelle di scorta sono ancora più preziose di quelle stabilite.

La creatività è un piacere quando riesci a toccarla con mano, e con-tatto. La creatività è un canale, dove scorre e fluisce la vita di chi sa ascoltarla. La creatività è lo stato di grazia che si risveglia se ci credi con tutta te stessa.

Io ci sto…

 

10 pensieri su “Mi risintonizzzo sul mio Canale…

Hey! Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...