Come stai? Mi prendo cura di me!

2Iniziare il presente post è difficilissimo per me oggi. E’ difficilissimo perché probabilmente sono entrata in una fase in cui sono vicinissima all’ evoluzione. Sono entrata nel vivo del processo, chiamato cambiamento.

Di Crescita Personale oramai sono anni che ne faccio. Tuttavia è sempre e comunque un’ esperienza nuova. Non sono mai la stessa, come non ci si bagna mai nello stesso mare. Ripeti magari le stesse cose, ripeti magari gli stessi errori, ma ti accorgi che non agisci più allo stesso modo. E’ come una spirale, non ti trovi mai allo stesso livello, sullo stesso piano.

Credo di aver consapevolizzato le mie paure. Credo di aver ben chiare oggi le mie credenze bloccanti e limitanti. Credo di aver capito come volermi più bene. Credo di aver accettato che a volte l’ aver bisogno di piangere è salvifico. Mi depura, mi purifica.

L’ autostima è la chiave che aprirà la porta del mio successo. Con la s minuscola, con la S maiuscola, non ha importanza. Sento ed è più importante, che la mia realizzazione è vicina. L’ ho già detto, dovessi impiegarci anche tutta la vita, tanto ne ho tante di vite di riserva. E poi ci siete voi Archetipi Vaganti/Empatici ad aiutarmi. 😉

Il corso di Artcounseling Espressivo Danzamovimento e Yoga oggi si è fermato per un po’ di ore. Avevamo l’ onore di portare alcune presentazioni e improvvisarci docenti. Ognuno il suo argomento, ognuno il suo approccio al tema.

Avevo, lo ammetto paura, ma una paura calma. Sapevo che le docenti ci volevano far capire che è importante sin da subito saper raccontare i concetti chiave del counseling e della comunicazione. La padronanza degli argomenti se li hai al primo anno, sei vicino alla svolta.

Mi sono proposta di passare per prima. Avevo bisogno di capire. Il mio corpo soprattutto me lo chiedeva. Di fatti mi sono alzata, mi sono messa al centro Avevo necessità della vicinanza del gruppo. Sentirmi quasi equidistante da tutti mi faceva stare bene.

L’ argomento da me scelto è stato la salutogenesi. Per me è stato un lungo processo studiare l’ argomento. E’ stata dura elaborare il tutto. Certo la parte creativa l’ ho fatta in un pomeriggio. Ma l’ elaborazione e soprattutto la metabolizzazione è avvenuta in 2 mesi. Chi è che non sappia ripetere a pappagallo le dispense e gli appunti. Chi è che non sappia leggere quello che ha scritto…Per me era fondamentale comprendere se avevo capito i concetti chiave. Saperli presentare in modo personalizzato è stato fondamentale.

Io mi sono sentita di optare per cartelloni creativi dove l’ immagine e le parole attiravano concetti fondamentali. Mi sono sentita che non potendo leggere, potevo improvvisare estraendo da me stessa i concetti acquisiti.

La salutogenesi è la promozione della salute. la salutogenesi è il benessere mio e degli altri. La salutogenesi è sapersi rialzare dopo una caduta. La resilienza e la responsbailità sono 2 strumenti a me cari. Li ho scoperti e me li tengo stretti. Perché per lavorare sulla mia autostima e sull’ amore di me ne ho bisogno. Voglio sempre più essere proattiva, per me e per gli altri. Poiché se un giorno un cliente verrà da me per instaurare un’ alleanza, una relazione, io possa dargli tutto il necessario per fare emergere le sue risorse. Io voglio essere una base sicura.

Antonovsky, sociologo israeliano, diceva che sarebbe  bene insegnare alle persone a nuotare… Io credo di aver imparato a nuotare nel mare delle mie difficoltà… E che abbia  iniziato a promuovere la mia salute ed il mio benessere psicofisico e sociale. Il fatto che poi altri se ne accorgano, mi da la speranza,, che io stia sulla via giusta.

Aiutare gli altri, io l’ ho compreso, sarà la seconda fase di questo mio Percorso. Poiché la prima è soprattutto la cura di me.

Oggi, ognuno di noi ha dato prova che se vuole le cose le può fare. Oggi siamo stati assorbiti da moltissima energia positiva. C’ è stata unione, empatia, mutuo coraggio. Ognuno con la sua personalità ha passato la verifica. Ognuno, oggi, ha tracciato la sua mappa. Oggi è il caso di dirlo, siamo stati le bussole di noi stessi! Se vogliamo accompagnare è nostra premura conoscere prima di tutto noi stessi.

Uniamo corpo, mente e spirito! Promuoviamo la nostra salute, promuoviamo il nostro benessere! ❤

Io ho deciso di farlo così:

6

5

4

3

1

2 pensieri su “Come stai? Mi prendo cura di me!

Hey! Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...