Test and Learn – Quando vuoi scappare dalla routine per trovare una strada – Ovvio no?

_accendere_il_fuoco_con_l'acquaNella mia testa tanti pensieri all’ idea di questo grande incontro ad Estepona, Spagna. Una gran parte dell’ Europa del Sud si sarebbe ritrovata per parlare, conoscersi e fare networking. Expedia organizza ogni anno quest’ evento, e quest’ anno ci sarei stata anche io.

E’ stata una grandissima opportunità per me. La mia prima così grande oserei dire. Un’ opportunità di vedere le cose da una visuale più ampia. In ufficio ci vado ogni settimana, e le riunioni sono sempre quelle che sono. Ma questa volta sono state con un qualcosa in più. O forse io ci sono andata con un qualcosa in più. La voglia di fare quello che da sempre amo fare. E cioè mettermi in gioco, rischiare quindi come dire testare e imparare per rubare un espressione al marketing. Sono una persona curiosa che nonostante le sue paure e le sue fragilità, ama, ma soprattutto vuole, fare. Sono curiosa e dagli altri voglio prendere ciò che mi permetterà di crescere sia come persona che come lavoratrice nel settore turistico. Essere Support Coordinator per il Management dell’ Italia del sud (Resort) ad Expedia, consente di spaziare vari argomenti. Dal revenue al marketing passando per l’ ascolto attivo delle strutture stesse e quindi di migliorare il rapporto di collaborazione.

Nelle varie presentazioni che si sono susseguite, mi sono soffermata su chi le teneva. E mi è piaciuto molto poter osservare come ognuno si muovesse per interessare e rendere il pubblico attivo e interattivo.

Mi è piaciuta la tranquillità e l’ umorismo professionale di Walter.Mi è piaciuta l’ eleganza professionale di Belinda! Ho amato molto il modo dinamico di Clive di far parlare gli Area Manager. Clive è molto bravo nel descrivere anche per immagini e metafore ciò che accade in questo vasto e complesso settore turistico e nelle Agenzie di viaggi Online. E’ stato interessante e molto entusisamante ascoltare Clément, l’ Area Manager della nostra squadra, che raccontava con passione la best practice svoltasi qualche settimana fa. La passione e l’ entusiasmo sono veri e propri motori quando ci credi!

Marieke di Hotels.com mi è piaciuta molto per il suo modo semplice ed accogliente di presentare il prodotto anche coinvolgendoci con un video Captain Obvious, facendoci così ridere. Una risata condivisa è bellissima.

Il momento di Venere.com arriva con Sidney e Pia, due personalità molto diverse ma entrambe coinvolgenti, quasi si completassero. La calma e la pazienza di Sidney mescolata alla forza di carattere di Pia, per presentare in maniera semplice accogliente e colorata, il nuovo prodotto Venere con il nuovo sito rivisto e corretto che, ci fa scappare dalla routine e per scegliere una strada in modo da trovare una “mission”. Dajeeee!

Il carisma di Stefano, dotato di un gran bel modo di intrattenere e catturare il pubblico ci porta ad un gran motto o mantra, ovvero il celebre Test & Learn, che oltre al marketing io applicherei ad ogni campo. Se veramente vuoi essere migliore non puoi far altro che testare e imparare. Poi che bel siparietto tra lui e Désirée il lavoro è anche saper improvvisare e rilassarsi, con battute costruttive e funzionali!

Le presentazioni si sono tenute nella sala riunione dell’ Hotel Barcelò. Struttura molto bella, accogliente, dotata di SPA, e piscina all’ aperto.

Le riunioni me le sono godute mescolandomi alle persone. Sì, volevo conoscere ed interagire con loro. Magari in inglese, in francese ed in spagnolo. Ed è accaduto. E’ una cosa che amo molto fare conoscere anche se sono un po’ fragile ed insicura, ma vi assicuro che questo modo di essere passa allenandosi Sono riuscita anche a parlare un po’ più approfonditamente con i Team Italia e ho trovato gente scherzosa e simpatica, che mi conosceva o comunque sapeva della mia esistenza. Io che spesso credo ma sanno che esisto anche io nel mio piccolo? Beh sì alla fine sì ed è meraviglioso.

Ho amato molto il momento Team game, dove ognuno di noi, ben 130 persone, doveva gonfiare un palloncino colorato scriverci il nome e buttarlo. In seguito ritrovarlo. Se non lo ritrovavamo alla fine dei 2 minuti, dovevamo prendere un palloncino a caso. Che ridere, ognuno a correre per recuperarlo. Io che non capivo niente, mi sono ritrovata un palloncino arancione, sì ma non con il mio nome, ma con quello di Stefania. E Maude, ha trovato il mio. Francese lei, beh destino? Parigi è vicina? Magari 😉

Fare networking con la scusa di chiedere nome, cognome e dove vuoi andare in viaggio, ha fatto sì che fosse più facile rompere il ghiaccio e parlare, andare verso la gente. Eh sì perché a volte non sai cosa dire.

Ho amato la foto in piscina tutti insieme, comportandoci da ragazzi in gita scolastica. E’ stato bello ritrovarsi così, non dico sempre ma fa bene. La professionalità per me sta anche nell’ adattarsi ad ogni contesto, ad ogni situazione. Passare dal serio all’ umoristico. Mi sono sentita bene in questo contesto anche adattato a me.

Mi ritengo una persona che dove la metti sta, che si adatta o per lo meno ci prova. Anche se ha paura, anche se pensa di non farcela, anche se crede che gli altri siano migliori. Io sono così. Mi piace provare e soprattutto fare. Ho tentato di essere me stessa, di stare tranquilla ed è andata benissimo.

Voglio infine ringraziare chi mi ha fatto sentire a mio agio, con una pacca sulla spalla, con un come stai, ma di quelli veri che quando lo chiedi ti guardi negli occhi. Con un ciao allora che ne pensi di questo off site? Anche nel pullman, in aeroporto. Grazie a chi mi ha ascoltata in un momento difficile per me e me lo ha reso più facile facendomi capire come. Grazie a chi mi ha dato la possibilità di far parte di questo momento importante!

Mi porto via tante emozioni, tanti ricordi. Mi porto via il fatto che le mie idee sono valide e che molti la pensano come me sul fatto che un team è un team dal momento che aiuta l’ altro, lo supporta anche con delle critiche ma, costruttive. Mi porto via i sorrisi e le battute di chi mi prendeva in giro scherzando. E’ così che io assimilo ed imparo meglio. In un’ atmosfera professionale sì, ma nel contempo amichevole e distesa e lì sì che faccio grandi passi.

La vita professionale è come una campagna pubblicitaria, come un racconto di viaggio è come me che spera che dando un giorno riceverà. Comunque ora io semino, sicuramente raccoglierò.

Per ora saluto tutti quelli che mi leggeranno e non dicendo:

“It’s better to be noticed than simply looked at! E’ meglio essere notati che essere semplicemente guardati.” Sarah

Per tutto il Resto Test & Learn! 😉

Off – Site Estepona – Hotel Barcelò 4 – 6 giugno 2014 (Expedia.com Venere.com Hotels.com)

Hey! Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.