Spuffoncello l’aquilone

L’ aquilone Spuffoncello, non riusciva a sganciarsi da terra. Era troppo cicciottello, brontolava tra sé e sé. Anzi lo avevano costruito cicciottello, uffa… Sognava di volare!

Un giorno dei bambini un po’ birbantelli, videro Spuffoncello stropicciato a terra nel parco, che russava. Si misero a ridere molto forte: “Ma che ci fa un aquilone a terra, gli aquiloni volanoooo!” “Buuuu”, gridarono. “Aquilone cicciottello, volaaaa!” Sentendo queste grida Spuffoncello si svegliò tramortito, decise impaurito, di lottare ugualmente. Sgambettò tenendo lontani i bambini. E ci riuscì.

Poi, Spuffoncello, tranquillo inspirò tutta l’aria che poteva. Si stava alzando, squittì. Gioiosamente volò! “Spuffolo evviva!”

#UnaFiabaInTreAtti fiaba composta da me. Compito a casa da fare per la prossima lezione. Che ve ne pare?

Hey! Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.