#liabbiamoaiutaticosì

Ciao a tutti, beh che dire, torno a casa, accendo il Pc e cosa trovo… Il mio racconto pubblicato qui: https://www.moto39ilblog.it/liabbiamoaiutaticosi-sara-la-sorpresa-pelosa/?utm_campaign=shareaholic

#liabbiamoaiutaticosì .

Sono emozionatissima!!!

Grazie Silvia Camnasio! 😉 https://www.moto39ilblog.it

Un giorno di circa 2 anni fa mi trovavo con due miei amici in un parco, la così detta area cani. Insomma, un piccolo parco dove i cani possono sbizzarrirsi un po’.

Quando ad un tratto sento un tocco leggero, come un soffio di vento, un buffetto delicato, sulla gamba. Abbasso lo sguardo e mi ritrovo aggrappata, una cagnetta, tutta bagnata. Una barboncina in realtà.

Era piccolina e tremolante di freddo, anche se faceva caldo. Ho cominciato ad accarezzarla e a giocare con lei. Mi seguiva dappertutto. Stava sempre vicino a me. Io le parlavo, le dicevo cose molto dolci per rassicurarla. E lei, sembrava capire. Più che altro credo ascoltasse il tono calmo della mia voce, e accogliesse le mie carezze sul suo piccolo musetto. Ogni tanto abbaiava per reclamarne ancora.

La cagnetta non aveva un nome. Non aveva più un padrone, se così possiamo chiamare la persona. La avevano abbandonata la notte prima in questa area. Chi avesse potuto farla una cosa del genere non lo sapevamo né io né i miei amici. Come si fa ad abbandonare un cane. Come si fa ad abbandonare qualsiasi essere vivente, dico io.

Quando si addomestica, quando si crea relazione, come si fa a sciogliere questo legame così crudelmente? Non trovo risposte personalmente.

La cagnetta rimase con me per una bellissima ora. Fu una bellissima esperienza, perché fu come ritrovare una preziosa anima conosciuta da sempre. Fu come vivere a rallentatore. Entrambe in quel momento avevamo bisogno di cure e di coccole. Ci eravamo trovate.

I miei amici ed io ci muovemmo per brovarle una sistemazione e tempo una settimana una famiglia la accolse e se ne prese cura.

Credo che prendersi cura di qualcuno anche a breve durata, sia qualcosa di speciale che arricchisce. Sì arricchisce la nostra interiorità. Io ci credo veramente. Regalare un po’ di calore, e condividere le emozioni sia qualcosa di fantastico.

Questa storia che ho raccontato oggi a distanza di due anni, è una storia che porto sempre con me. Mi piace credere che gli animali comprendano con poco chi sono io. Comprendono che non amo l’abbandono e che amo il calore. E questo in tutti gli ambiti. Mi fa piacere sapere che loro sanno anche solo attraverso uno sguardo.

Per me: prendersi cura dell’Altro è una missione che va coltivata ogni giorno.

Cagnetta

 

 

7 pensieri su “#liabbiamoaiutaticosì

  1. Grazie Sarah per questo tuo racconto, molto bello, insieme al gesto importante che hai fatto. Spero che possa essere di esempio per molti!
    E spero che molti seguano il tuo esempio anche mandandomi i racconti… Bravissima!!

    Liked by 1 persona

Hey! Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...