Ciao Giovane sulla Panchina , con le mani sul viso, che cerchi lavoro!

Reinventati!
Reinventati!

Ciao Giovane sulla Panchina , con le mani sul viso, che cerchi lavoro!

Ti scrivo questa pagina, perché è una mia passione, la scrittura e perché non so se vuoi che io te ne parli a voce. Da quello che spesso vedo è che dovrò accettare che tu non risponderai a questa mia lettera, comunque fammi un piccolo favore, leggi quanto ti scrivo qui e se e quando ti andrà fammi sapere cosa ne pensi. Nel modo in cui ritieni più opportuno, più vicino a te. Ma dammi un cenno se puoi.

Cercare lavoro è come quando intoni la chitarra, cioè fino a quando non hai raggiunto la giusta armonia, il giusto accordo, la musica non raggiunge mai l’ apice.

Cercare lavoro è questione di allenamento: Ogni volta che troverai un annuncio, applica. Cerca un annuncio che ti piaccia, che mentre lo leggi ti risuoni. Cerca una annuncio insomma, con le parole chiavi che ti dicono qualcosa. Per esempio: lingue, francese, inglese, film, cinema, sceneggiatura, aiuto, creatività ….

Cercare lavoro è disciplina, un impegno costante e quotidiano, implica sforzi e sacrifici nel tempo, ma è un investimento verso il futuro, il tuo, è un obiettivo che puoi prefissarti se vuoi, se lo vuoi, veramente!

Cercare lavoro è non evitare, non procrastinare, non rinviare. Se hai bisogno di aiuto chiedi, la richiesta di aiuto, non è umiliante anzi crea relazione, crea Rete, crea collegamenti.

Cercare lavoro è buttarsi, anche quando credi che il ruolo non è per te. Anche quando penserai, bah, ci sarà sicuramente uno migliore di me!

Cercare lavoro è essere motivati, entusiasti, curiosi.

Cercare lavoro è ci provo, poi se non mi piace faccio sempre in tempo a cercarne un altro mentre lavoro. Ma intanto mi sto guadagnando lo stipendio, mi sento gratificato, mi sento riconosciuto, ce la sto facendo, in maniera autonoma.

Cercare lavoro è fare centinaia, ma che dico, migliaia di colloqui, con le risorse umane, le agenzie interinali … Sarà un allenamento perché quando fallirai saprai capire e analizzare perché. Ogni critica è un ritorno, è un feedback costruttivo.

Cercare lavoro è fare gavetta, non si può ottenere subito il lavoro dei sogni, forse non lo otterrai mai, o forse ci andrai vicino. Beh, avrai tentato ci avrai provato, avrai agito!

Cercare lavoro è parlarne con chiunque stia nella tua stessa situazione.

Cercare lavoro è dare spazio alla creatività, ce l’ hai anche tu. Per cui dai spazio al brain storming di qualsiasi cosa vorresti sognare di fare … Qualcosa che si avvicini, lo troverai!

 “Cercare lavoro è un lavoro, reinventati!”

Sarah

9 pensieri su “Ciao Giovane sulla Panchina , con le mani sul viso, che cerchi lavoro!

  1. credo che il lavoro e la realizzazione delle proprie aspettative dovrebbero essere la base di partenza per ogni “avventura”, un punto fermo per sentirsi veramente vivi e partecipi. Ed è una tragedia vedere il nostro futuro arrabattarsi per qualche “giornata” o disperarsi in ricerche vane. E meno male che uno dei punti cardini della nostra costituzione è basato proprio sul diritto al lavoro, mah! Ciao, bella pagina

    Liked by 1 persona

    1. Qualcuno diceva che il lavoro nobilita l’ Uomo! Chi come me, crede che volere è potere sa che è possibile. Magari c’ è bisogno di alzare la testa e andare a protestare, ma in maniera sana. Siccome di sano è rimasto ben poco, prendiamo quel poco e moltiplichiamolo. Vale per tutti i campi: lavoro, scuola, città allo sbando…. Bisogna combattere alla radice. Bisogna seminare il buono che c’ è rimasto, anche se si sa che l’ erba cattiva non muore. Ma non è per questo che bisogna arrendersi! Graxie per il complimento 😉

      Liked by 1 persona

  2. …Sicuramente in Italia vi sono molti problemi e molte difficoltà. Credo tuttavia che la scelta e la responsabilità di ciò che scegliamo di fare, che i giovani scelgono di fare, siano appunto nostre. Se lo Stato non cambia, chi può trovare alternative o soluzioni siamo noi. Se la famiglia non agevola, non supporta, chi può rimboccarsi le maniche, siamo noi. Abbiamo sempre una scelta anche nei momenti più bui. Sta a noi coglierla, siamo noi i responsabili delle nostre vite. Credo che incolpare un Altro, lasci il tempo che trova e provochi uno spreco di energie, e di risorse, che invece possono essere utilizzate per cambiare, migliorare, supportare il nostro presente e il nostro futuro. Possiamo essere un esempio per chi non ce la fa. Sta a noi scegliere responsabilmente. Essere abili alla risposta è un buon inizio. Fronteggiare gli eventi che la vita ci offre è un buon allenamento, un buon processo. E’ esperienza! Vedere le cose sotto un’ altra luce, un altro punto di vista permette il confronto. E’ questa la vera ricchezza per me…

    Mi piace

Hey! Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...